L’associazione AIDA nasce con l’obiettivo di diffondere un messaggio alla società: la diversità è una fonte di ricchezza e non deve spaventare.
La diversità si trova in ogni cosa, e dovremmo essere sempre pronti ad incontrarla.
AIDA vuole essere il luogo in cui è possibile condividere informazioni e confrontare le nostre idee, perché è solamente dal confronto tra idee diverse che può nascere una soluzione ad un problema.
Quando non c’è dibattito, e la monotonia del concordare a prescindere prevale, tutta la società ne risulta danneggiata.
Il messaggio che vogliamo lanciare attraverso AIDA è che la diversità è la nostra vera forza in quanto esseri umani.
Proviamo quindi a mettere in discussione le nostre certezze, i nostri limiti, la nostra stabilità quotidiana.
Ognuno di noi, è diverso dall’altro e il suo apporto è fondamentale e irripetibile. Non è il colore della pelle, l’orientamento sessuale, la disabilità, la differenza di pensiero che può precludere la nostra libertà. 

Per AIDA coraggio e volontà sono i due strumenti principali attraverso i quali la diversità diventa la risorsa per progettare il futuro ed intraprendere strade alternative per creare una società migliore.
Ma da sola AIDA non può sopravvivere: serve la coesione e la volontà di tutti, lo spirito critico, la spiccata generosità d’animo e la spontanea predisposizione ad abbracciare il cambiamento. Occorre avere la curiosità dei bambini e la saggezza dei più anziani, ed agire tutti insieme per ribadire che diverso significa ricchezza collettiva.
AIDA con tutte le sue iniziative vuole coinvolgere ma ancora di più ci vuole spingere alla riflessione. La diversità è naturale: solo dalla diversità può nascere lo spettacolo della vita. Solo da note diverse nasce l’armonia della musica. Solo da parole diverse nasce la trama di un libro.
Impariamo a pensare con la nostra testa perchè tutti siamo diversi dagli altri.
Impariamo ad accettare la diversità per essere davvero liberi.
Chi fa parte di AIDA accetta la propria diversità come unicità; ed è questa unicità che ci rende autentici e consapevoli di poter fare la differenza.
Per tutti noi, diversamente uguali e ugualmente diversi.

Come detto in precedenza, solo da parole diverse nasce la trama di un libro. Oggi Ileana Argentin, che è fondatrice e presidente di AIDA, presenta il suo nuovo libro, una riflessione sul significato delle parole, sul peso che queste hanno quando vengono pronunciate durante la vita quotidiana, e sugli effetti che producono in chi le ascolta.  

Consiglio fortemente la lettura di questo libro, “C’è chi sta peggio di te”, perché riprendendo le massime, i proverbi e i detti popolari, Ileana racconta se stessa e la sua condizione; diventa portavoce di tanti altri che subiscono lo stigma dell’essere diverso, ma lo fa senza subire la sua condizione o il pregiudizio, con l’intento, peraltro riuscito, di abbattere stereotipi e barriere, non solo architettoniche.

 

Antonluca Consiglio                                                                             

Tesoriere A.I.D.A.