9CO1121512 4 POL ITA R01 DISABILITÀ-ARGENTIN: IL CORONAVIRUS RENDE LA GENTE MENO SOLIDALE (9Colonne) Roma, 11 nov – “C’è o non c’è una normativa che permette nei supermercati e in tutti i luoghi pubblici di far passare avanti nelle file le perosne disabili? Come ex parlamentare, ricordo chiaramente che nel legge 104/92 questo diritto è previsto, ma perchè non viene rispettato? Capisco la pandemia, ma l’ignoranza della gente non è più tollerabile. Passare avanti non vuol dire essere dei privileggiati quando si ha un handicap bensì significa rispettare la collettività ed i limiti altrui; invece purtroppo, sembra sempre che questo diritto sia un favore che ti fanno per gentilezza. . . è umiliante parlare di pari opportunità e poi non accettare le regole. Noi disabili siamo consumatori e pagatori come gli altri. In ogni centro commerciale di tipo alimentare ci sono casse specifiche per handicap e mamme incinta con appositi segnali evidenziati ma. . . non gle ne frega niente a nessuno! Dove sono i proprietari di questi negozi? Il coronavirus ha dato il colpo di grazia, tutti sono dannati per le attese e nessuno dimostra solidarietà con i più fragili. Io, pensavo che il coronavirus avrebbe portato la gente verso una prospettiva più accogliente e disponibile ma a quanto pare non è così”. Lo dichiara in una nota il Presidente dell’Associazione A.I.D.A. Onlus Ileana Argentin. (PO / red) 111147 NOV 20